Alfonso Scarano dirige la Thailand Philharmonic Orchestra a Bangkok da dodici anni, gli ultimi sei nella posizione di Direttore Principale.

Sotto la sua guida la Thailand Philharmonic Orchestra ha raggiunto lo status di orchestra leader dell’intero Sud Est Asiatico e nell’estate 2022 ha realizzato il primo tour Europeo ottenendo il definitivo riconoscimento da parte di pubblico e critica che ne hanno letteralmente acclamato le esibizioni.

Alfonso Scarano è stato Direttore Principale della Severočeská Filharmonie Teplice (Repubblica Ceca) dal 2013 al 2018, Direttore Ospite Principale dei Virtuosi di Praga (Repubblica Ceca) dal 2000 al 2010 e Direttore Musicale del Toscana Opera Festival, circuito lirico estivo della Toscana, dal 2006 al 2008.

Vincitore del primo premio al V Concorso Internazionale per Direttori d’Orchestra Bottega 1993 del Teatro Comunale di Treviso, del primo premio al IV Concorso per Direttori d’Orchestra della Comunità Europea Franco Capuana 1997 di Roma, del secondo premio (primo e terzo non assegnati) al I Concorso Internazionale per Direttori d’Orchestra Luigi Mancinelli 2005 del Teatro Mancinelli di Orvieto. Nel 2003 ha ricevuto una borsa di studio biennale per il progetto Giovani Direttori d’Europa 2003 diretto da Daniele Gatti presso la Scuola di Musica di Fiesole.

Alfonso Scarano dirige regolarmente in tutto il mondo orchestre come la Jerusalem Symphony Orchestra in Israele, Orquestra Sinfonica de Porto Alegre in Brasile, New Russia State Symphony Orchestra presso la sala Tchaikovsky di Mosca, IDSO Istanbul State Symphony Orchestra in Turchia, Daejeon Philharmonic Orchestra in Corea del Sud, Savaria Symphony Orchestra in Ungheria, Orchestra Sinfonica Nazionale della Radio Ucraina di Kiev, Orchestra del Teatro Regio di Parma in Italia, Helsingborg Symphony Orchestra in Svezia e la Prague Philharmonia in tour in Germania e Bulgaria.

Ha collaborato con i piu’ importanti strumentisti e cantanti del panorama mondiale come Mischa Maisky, Mario Brunello, Kristof Barati, Yu-Chien Tseng, Nikita Boriso-Glebsky, Anton Sorokow, Stefano Bollani, Nareh Arghamanyan, Francois-Joel Thiollier, Jorg Demus, Alexander Toradze, Calogero Palermo, Tatjana Masurenko, Daniela Dessi, Betty Garces, Krysty Swann, Simone Alaimo, Maria Jose’ Siri, Dimitra Theodossiou, Kristjan Johannsson, Stefan Margita e molti altri.

Nell’ambito del repertorio lirico Alfonso Scarano ha diretto La traviata, Nabucco, Rigoletto, Tosca, Madama Butterfly, La bohème, La sonnambula, Lucia di Lammermoor, Don Pasquale, Cavalleria rusticana, Pagliacci, Carmen, Il barbiere di Siviglia, Gianni Schicchi, Le cinesi di Gluck in teatri quali il Politeama Greco di Lecce, Sperimentale di Spoleto, Civico di Vercelli, Comunale di Treviso, Festival di Pompei, Anfiteatro Romano di Ostia Antica in Roma, Stagione Lirica di San Gimignano, Teatro Nuovo Giovanni da Udine, Friedrichshafen Theater, Freiburg Theater, Anfiteatro Romano di Plovdiv e Prince Mahidol Hall in Bangkok.

Molto attivo nell’ambito della musica contemporanea, ha diretto lavori (alcuni in prima esecuzione assoluta) di Aharon Harlap, Gerhard Kaufmann, Narong Prangcharoen, Piyawat Louilarpprasert, Simon Laks, Paolo Ugoletti, Roberto Di Marino, Renato Dionisi, Ede Terényi, Fredrik Osterling, Colin Riley e molti altri.

Oltre ai balletti classici (Lago dei Cigni, Don Quixote e Raymonda), Alfonso Scarano ha concentrato la sua attenzione sul repertorio del novecento storico dirigendo La Giara di Alfredo Casella, Romeo e Giulietta di Prokoviev e Apollon Musagete di Stravinsky. I gala internazionali di danza diretti nelle edizioni 2009, 2010, 2011 del Mittelfest hanno visto la partecipazione di etoiles provenienti dalla Staatsoper di Vienna, Ljubljana Ballet, Hamburg Ballet, American Ballet Theatre, New York City Ballet, Ballet du Capitole de Toulouse, Ballet de l’Opèra de Paris e Birmingham Royal Ballet e sono stati recensiti dalla stampa specializzata con critiche entusiastiche. Nel 2011 ha diretto l’anteprima nazionale del balletto La Morte e la Fanciulla di Schubert nella versione per orchestra di Gustav Mahler curata dal Balletto di Roma.

La discografia comprende incisioni per Tactus (prima registrazione mondiale della Suite in sol maggiore per organo e orchestra di Respighi con l’orchestra Milano Classica), Lupulus (Verdi, Puccini, Donizetti con i Virtuosi di Praga), Triart (Menschheit op.28 di Erwin Schulhoff con la Moravian Philharmonic Olomouc e i Kindertotenlieder di Mahler con la Severočeská Filharmonie Teplice ) oltre alla lunga serie di CD registrati con la Thailand Philharmonic Orchestra.

Alfonso Scarano ha conseguito i diplomi di Direzione d’Orchestra (con il massimo dei voti presso il Conservatorio Umberto Giordano di Foggia), Direzione d’Orchestra per il Teatro Lirico (Accademia Musicale Pescarese), Musica Corale e Direzione di Coro (Conservatorio Niccolò Piccinni di Bari), Tromba (Conservatorio Tito Schipa di Lecce).

 

Biografia aggiornata a Gennaio 2023 – Non modificare senza autorizzazione